UVP esprime soddisfazione per la rinata convergenza tra forze autonomiste

La politica come impegno costante per una programmazione seria e condivisa

Il dibattito di questi due giorni di Consiglio ha mostrato inequivocabilmente ai Valdostani come la maggioranza a trazione leghista, a soli quattro mesi e mezzo dal suo varo pausa estiva compresa, non solo non esista più, ma non abbia prodotto alcunché di saliente.

L’UVP, nel prenderne atto, ringrazia i propri rappresentanti in seno al Consiglio Valle per il lavoro portato avanti con concretezza e serietà in questa fase difficile, a tratti surreale, e ribadisce come la politica non possa essere fatta di soli slogan o argomenti spot che mirano esclusivamente a parlare alla pancia degli elettori, ma debba essere un impegno costante e serio rivolto al governo della nostra Regione e per dare una soluzione alle numerose problematiche sul tavolo.

Oggi l’UVP non può quindi non ribadire con forza le motivazioni che ad avvio legislatura convinsero a non partecipare a questo progetto e che oggi si sono manifestate a tutti nella loro interezza, e ricordare come già allora chiedemmo con forza il dialogo tra le varie sensibilità appartenenti al fronte autonomista che favorisse la nascita di un progetto politico solido, duraturo e condiviso, aperto al cambiamento ma con matrice e valori comuni.

Per queste ragioni l’UVP esprime tutta la sua soddisfazione per la rinata convergenza tra le forze e sensibilità autonomiste finalizzata a definire una linea programmatica seria per uscire dall’immobilismo nel quale l’attuale conduzione ci ha obbligati e per dare le risposte che i Valdostani attendono a seguito del crollo e del fallimento politico amministrativo del Governo Spelgatti.

Aosta, 19 ottobre 2018