1019° Fiera di Sant’Orso: Potenziamento servizio ferroviario da e per la città di Aosta

L’Assessore agli Affari europei,  Politiche del lavoro, Inclusione sociale e Trasporti, Luigi Bertschy, informa che,  in occasione della 1019ª Fiera di Sant’Orso, considerato il forte afflusso di visitatori, sarà potenziata l’offerta di trasporto sulla linea ferroviaria Ivrea-Aosta.

Grazie alla collaborazione di Trenitalia (Gruppo FS Italiane), nei giorni della Fiera – mercoledì 30 e giovedì 31 gennaio 2019 – sono previsti i seguenti treni straordinari:

  • nuovo treno in tarda mattinata con partenza alle ore 10.05 da Chivasso (partenza alle ore 10.27 da Ivrea, alle ore 10.38 da Pont-Saint-Martin, alle ore 10,48 da Verrès, alle ore 11.04 da Châtillon e alle ore 11.15 da Nus) e arrivo alle ore 11.26 ad Aosta;
  • nuovo treno nel pomeriggio con partenza da Aosta alle ore 16.17 (ferma a Nus, Châtillon, Verrès, Pont-Saint-Martin e Ivrea) e arrivo a Chivasso alle ore 17.56.

Per offrire il maggior numero di posti a bordo dei treni in circolazione, Trenitalia, riprogrammerà l’offerta prevista da orario, raddoppiando la capienza dei convogli nelle fasce orarie di maggiore afflusso alla Fiera.

Nel dettaglio, i tre treni in arrivo ad Aosta tra le 9.30 e le 11.30 e i collegamenti di ritorno, in partenza da Aosta alle 16.17 e 16.40, avranno una capienza di 490 posti ciascuno di cui 290 a sedere; confermata tutta la restante offerta con 245 posti offerti su ogni treno di cui 145 a sedere.

Inoltre, nelle stazioni di Aosta e Ivrea sarà presente personale di Trenitalia dedicato all’assistenza delle persone in viaggio con il supporto della Polizia Ferroviaria.

Allo scopo di facilitare l’afflusso dei numerosi visitatori previsti per la Millenaria – evidenzia l’Assessore Luigi Bertschy – abbiamo cercato la massima sinergia con l’Assessorato alle Finanze, Attività produttive, Artigianato e con Trenitalia. In particolare, per calibrare al meglio il servizio -compatibilmente con i treni che Trenitalia può mettere a disposizione- abbiamo modellato l’offerta di quest’anno, sulla base dei dati che il gestore ferroviario ci ha fornito relativamente all’edizione 2018, durante la quale sono stati registrati oltre 7.000 passeggeri trasportati.