Comunicato stampa congiunto UVP, Alpe, M5S dell’8/10/2015

Difendiamo le nostre istituzioni democratiche

I gruppi consiliari di minoranza Alpe, Movimento 5 Stelle e Union Valdôtaine Progressiste, in occasione della settima edizione della Scuola per la Democrazia, iniziativa promossa dal Consiglio regionale per favorire la formazione dei giovani amministratori, tengono a ricordare che il luogo deputato per eccellenza all’esercizio della democrazia, nella nostra regione, sia e debba rimanere il Consiglio Valle.

Purtroppo, nell’ultima seduta consiliare del 7 ottobre, la maggioranza di governo, negando la possibilità di iscrizione e di discussione di 8 risoluzioni incentrate su importanti temi di attualità, presentate dai gruppi di opposizione, per mera scelta politica, ha leso il diritto al dibattito e mortificato la natura stessa della principale istituzione democratica della nostra regione.

Per rimarcare la gravità di questo episodio, che mai si era verificato in precedenza, i Consiglieri dei gruppi di minoranza non parteciperanno ai lavori della Scuola per la Democrazia, affinché questo attacco alle regole democratiche che reggono la nostra principale istituzione non passi sotto silenzio e ne hanno dato comunicazione ufficiale al Presidente del Consiglio, Marco Viérin, pregandolo di essere portavoce del loro malessere e della loro indignazione, trasmettendo altresì ai partecipanti l’augurio per un proficuo lavoro.