Andrea Rosset è il nuovo Presidente del Consiglio regionale della Valle d’Aosta

conseil-logo

Aosta, 7 giugno 2016

Comunicato stampa n. 319/SC

Seduta consiliare del 7 giugno 2016

Andrea Rosset è il nuovo Presidente del Consiglio regionale della Valle d’Aosta

Il Consigliere Andrea Rosset (UVP) è il nuovo Presidente del Consiglio regionale della Valle d’Aosta. La sua elezione è avvenuta oggi, martedì 7 giugno 2016, alla prima votazione: ha riportato 25 voti, mentre 3 sono state le schede nulle e 1 bianca; 1 voto è andato al Capogruppo dell’UVP Luigi Bertschy. Il gruppo ALPE non ha partecipato alla votazione. Rosset succede al Consigliere Marco Viérin, che ha rassegnato le proprie dimissioni da Presidente dell’Assemblea nella giornata di ieri.

Nato il 17 novembre 1948 a Aosta, Andrea Rosset è residente a Quart. Diploma di geometra, è pensionato ex funzionario della Regione autonoma Valle d’Aosta. Nel 1980, con la sua elezione in Consiglio comunale di Quart, inizia la sua attività politico-amministrativa a servizio del suo comune di residenza: Assessore per 11 anni – dal 1984 al 1995 – e Sindaco per 13 anni – dal 1995 al 2008. Nel 2005, durante il suo mandato di Sindaco, è eletto Presidente della Comunità montana Mont-Emilius, mentre dal 2001 al 2008, nell’ambito dell’organizzazione funzionale del Consorzio enti locali della Valle d’Aosta, è stato referente dell’Area relativa al governo del territorio. Nel 2008, è stato eletto per la prima volta in Consiglio regionale: si presenta nella lista dell’Union Valdôtaine, ma sul finire della Legislatura costituisce, insieme ai colleghi Laurent Viérin e Luciano Caveri, il gruppo consiliare Union Valdôtaine Progressiste, lasciando l’UV. Nel corso della XIII Legislatura, ha assunto la carica di Presidente della Commissione “Affari generali”, dalla quale si è dimesso al momento della sua adesione al nuovo gruppo consiliare. Alle elezioni del 26 maggio 2013 è stato rieletto in Consiglio Valle, con 996 voti, nella lista dell’Union Valdôtaine Progressiste. Dal 5 luglio 2013 ad oggi è stato Vicepresidente dell’Assemblea regionale.

Il neo Presidente Rosset, nel suo discorso di insediamento, ha affermato: «È una grande responsabilità quella che assumo oggi. La responsabilità di rappresentare quest’Aula che è la massima espressione delle diverse sensibilità della comunità valdostana. Ecco perché cercherò di guidare questa Assemblea nel pieno rispetto del ruolo che è stato attribuito ad ogni Consigliere. Non sarà sufficiente la mia disponibilità se non ci sarà da parte dei Consiglieri la giusta volontà di collaborazione, affinché il nostro Consiglio sia veramente il cuore della politica regionale, delle decisioni e del confronto, sapendo ascoltare e recepire le istanze e le necessità di ognuno di noi e della nostra comunità. Ci aspettano dei momenti molto impegnativi, soprattutto sotto il profilo delle riforme istituzionali, che sono punti fondamentali per la nostra Valle.»

«Il programma illustrato questa mattina evidenzia soprattutto questi aspetti – ha aggiunto Rosset -. Sarà importante valorizzare e rafforzare la nostra Autonomia, attraverso l’istituzione con legge regionale di una Constituante valdôtaine per l’adeguamento dello Statuto, andando anche a ridurre i Consiglieri regionali, così come saremo chiamati a modificare la legge e il sistema elettorale per il 2018. Infine, permettetemi di ringraziare il Presidente Marco Viérin e i colleghi dell’Ufficio di Presidenza per il lavoro svolto in questi anni in un clima dialettica anche vivace, ma sempre improntato al rispetto reciproco. Ed è con lo stesso spirito che mi accingo a lavorare in prospettiva con il supporto di tutti voi e con chi sarà chiamato a condividere con me l’Ufficio di Presidenza.»