Comunicato stampa congiunto del 17-06-2014

I partiti politici e i movimenti di UVP, Alpe, PD sinistra VdA e M5S

Visto il ruolo istituzionalmente attribuito alla Presidenza del Consiglio Regionale di rappresentanza dell’intera Valle d’Aosta e di garanzia e controllo dell’operato del Consiglio, della Giunta e dei singoli consiglieri

Convinti altresì che il Consiglio così come l’Amministrazione tutta debbano diventare sempre più trasparenti e accessibili a tutti i cittadini

Preso atto che sia durante la recente crisi della Giunta, sia durante l’ultima seduta di Consiglio è emersa la disponibilità al confronto e il bisogno di condivisione delle scelte e dei metodi di gestione della cosa pubblica avanzata dallo stesso Presidente della Giunta e da numerosi esponenti della maggioranza

Evidenziato tuttavia che nonostante si ostenti la volontà di dialogo tra le parti e la condivisione nelle scelte, ormai a poche ore dalla prossima seduta del Consiglio nessuna richiesta di incontro è pervenuta da parte delle forze di maggioranza ai partiti e movimenti attualmente costituenti la minoranza, e che permane quella condizione di non consultazione delle forze di opposizione come rimarcato dai consiglieri nel corso dell’ultima adunanza

Le forze di opposizione Pd sinistra Vda, Alpe, UVP e Movimento cinque stelle, si rendono comunque disponibili fin da subito ad un confronto sulla base di alcuni punti programmatici che dovrebbero delineare il ruolo della Presidenza e del Presidente del Consiglio.

In particolare le tematiche che riteniamo fondamentali da discutere attengono alla riduzione dei costi della politica, alla pubblicità delle sedute degli organi consiliari, alla istituzione di Commissioni speciali, alla razionalizzazione e programmazione delle attività promozionali e culturali della Presidenza del consiglio e alla riorganizzazione del personale e delle strutture operative degli uffici del Consiglio.

Per UVP Alessia Favre
Per Alpe Bruno Chaussod
Per PD Fulvio Centoz
Per M5S Roberto Cognetta