Aosta deve tornare libera

Aosta deve tornare ad essere libera.
Non essere merce scambio di accordi nazionali di sudditanza, alle spalle dei valdostani.
E neppure essere baratto per appoggi in altri palazzi, da parte di chi predilige le poltrone alla coerenza.
Aosta ha bisogno di persone libere , che amministrino la città in modo autonomo.
Senza prendere ordini.
Né da Roma.
Né da Palazzo Regionale.
E che rispondano ai soli cittadini.
Per il bene della comunità.
E non per accordi di palazzo e di potere.

Laurent Viérin