Allegato 2
Statuto UVP 12 marzo 2016 e s.m.

REGOLAMENTO DISCIPLINARE

Il presente Regolamento disciplina, in attuazione dell’articolo 6 dello Statuto dell’Union Valdôtaine Progressiste, il procedimento disciplinare, le sanzioni e le relative modalità di irrogazione riguardanti le violazioni, da parte degli aderenti, degli obblighi assunti dagli stessi con l’accettazione dello Statuto, della carta di adesione e del Codice etico del Movimento.

2. Il Comité des Garants è l’organo che decide sulle controversie tra aderenti ed organi elettivi in merito alle sanzioni disciplinari.

3. Le segnalazioni in merito alla violazione, da parte di un aderente o di un Groupe Progressiste, dello Statuto e del Codice etico del Movimento vanno inoltrate al Président del Movimento, il quale le sottopone all’esame del Comité des Garants.

4. Il Président, quando reputa che siano state commesse violazioni dello statuto ovvero del Codice etico, inoltra al Comité des Garants la richiesta di avvio del procedimento disciplinare nei confronti dell’aderente o del Groupe Progressiste responsabile della violazione medesima.

5. Il Comité des garants esprime una valutazione, con rigore ed equilibrio, sulla gravità della violazione commessa.

6. Il Comité des Garants avvia, a seguito della suddetta valutazione, nei confronti dell’autore della violazione, un procedimento disciplinare in relazione alla gravità della violazione stessa, comminando, nell’ordine, una delle seguenti sanzioni:

a) richiamo orale;

b) richiamo scritto;

c) sospensione dall’esercizio dei diritti di aderente stabiliti dallo Statuto;

d) rimozione dagli incarichi interni ed invito a dimettersi dagli incarichi ricoperti per nomina o designazione del Movimento;

e) allontanamento dal Movimento.

7. Nei casi di sentenza di condanna definitiva per i reati previsti dall’articolo 6, commi 1, 2 e 3 del Codice etico il Comité des Garants dispone automaticamente l’allontanamento dal Movimento. Il provvedimento disciplinare di allontanamento dal Movimento perde efficacia nei casi di intervenuta riabilitazione ovvero di annullamento della misura di condanna.

8. L’allontanamento dell’iscritto dal Movimento è altresì automatica nei seguenti casi:

a. propaganda e/o candidatura in liste concorrenti al Movimento ovvero alla coalizione alla quale il Movimento ha aderito;

b. grave e reiterata inosservanza delle norme statutarie e del codice etico, con conseguente applicazione delle sanzioni disciplinari sopra indicate.

9. Il Comité des garants comunica per iscritto al diretto interessato o al Responsabile del Groupe Progressiste l’esito del procedimento disciplinare.

10. In caso di sanzione, l’interessato o il Responsabile del Groupe Progressiste potrà impugnare entro 30 giorni la suddetta decisione innanzi al Conseil de Direction.

11. Il Conseil de Direction, entro 30 giorni dalla ricezione dell’impugnazione, decide a maggioranza assoluta dei suoi componenti sul ricorso.