Al Surrealismo della Lega VDA, UVP risponde con senso di responsabilità

I valdostani chiedono serietà e competenza

UVP si associa allo stupore e alla preoccupazione espressa dalle altre forze politiche Autonomiste per le parole del surrealista assessore Aggravi e per la nota stampa diffusa ieri sera da la Lega Vda. Comunicato stampa in cui si rinnega l’impegno preso approvando la risoluzione sulla Casinò de la Vallée Spa, votata anche da tutta la Lega VdA nella serata del 28 settembre 2018.

Il gruppo consigliare UVP è allibito e inquietato per la mancanza di responsabilità verso tutto il popolo valdostano da parte della forza di maggioranza Lega VdA che, oltre a non rispettare gli impegni presi, non considera e non affronta gli altri dossier presenti sul tavolo, come la gravissima situazione della Ex Feletti di Pont-Saint-Martin.  

Il gruppo consigliare UVP presenterà lunedì 1° ottobre un question time per chiedere delucidazioni sul mancato interessamento da parte dell’assessore alle Finanze, Attività produttive, Artigianato e Politiche del lavoro, rispetto alla grave situazione in atto presso la Cioccolato Valle d’Aosta – Ex Feletti- di Pont-Saint-Martin che vede ferma la produzione con lavoratori abbandonati a se stessi a cui non è stato neanche concesso un incontro da parte dell’assessore Aggravi.

“Non possiamo pensare solo al Casinò”: uno dei cavalli di battaglia di questa calda estate da parte della Lega VdA. Ai fatti la parola sembra invece non rientrare nella azione quotidiana e nella linea politica dell’assessore Leghista. Idee, cuore e coraggio non bastano più; i valdostani chiedono serietà e competenza nell’affrontare dossier che decidono le sorti delle loro vite.

Ci auguriamo che il prossimo proverbio latino utilizzato da parte dell’assessore sia Facta non verba!