XXI secolo: era delle democrazie mature in Europa… e dei prigionieri politici rinchiusi senza processo 

UVP esprime solidarietà a Carles Puigdemont

L’arresto al confine tedesco di Carles Puigdemont ha riportato alla ribalta la spinosa questione catalana che questa Europa degli stati vorrebbe ignorare riducendola ad un problema interno allo stato spagnolo.

Dal canto nostro non ci stancheremo mai di ripetere che il popolo catalano è un popolo europeo a parte intera e come tale va inteso e rispettato.

Così come Carles Puigdemont non è un pericoloso delinquente, ma il presidente democraticamente eletto della massima istituzione catalana che ha rispettato fino in fondo il chiaro mandato elettorale che aveva ricevuto.

A noi, che dell’autodeterminazione e dell’autonomia dei popoli abbiamo fatto bandiera, fa specie vedere che nel terzo millennio ci siano ancora dei prigionieri politici rinchiusi senza processo sulla base di istituti sopravvissuti a un oscuro passato fascista.

Ci viene, ancora una volta, da tutto il popolo catalano una grande lezione di democrazia, dignità e pacifismo.

Le Conseil de Direction de l’UVP