Messaggio di fine anno da parte del Presidente UVP Elisa Bonin

Si è da poco conclusa la conferenza stampa di fine anno, un grande Grazie a tutti gli eletti UVP per come lavorano e per come hanno lavorato sino ad ora. Un grazie in particolare ad Andrea Rosset che oggi lascia il suo incarico da Presidente del Consiglio, incarico ricoperto con competenza, professionalità, puntualità e passione. Che ora si possa lavorare insieme per affrontare e vincere le nuove sfide che ci attendono. Le elezioni politiche innanzitutto: entro il 20 gennaio dovremo depositare il simbolo e poi ci saranno le candidature. L’ UVP ha chiesto la disponibilità ad uno dei suoi uomini di punta, che ha operato in questi anni con dedizione, puntualità e coraggio. Ora chiediamo che si apra un tavolo politico e speriamo sia il più ampio possibile. Crediamo infatti sia importante aprire  in termini inclusivi a tutti quegli autonomisti progressisti di buona volontà che hanno a cuore le sorti della Valle d’Aosta per poter costruire insieme un percorso che ci possa degnamente rappresentare a Roma.

Mai come ora  è importante riunire le forze,  come vuole lo spirito del Rassemblement; non crediamo infatti praticabili altre strade, in particolare quelle che sono improntate alla chiusura a priori a movimenti e persone.

Dividere la Comunità di fronte a sfide così grandi per la Valle d’Aosta è un evidente segnale di egoismo politico teso al semplice ed interessato successo partitico e personale.

I prossimi giorni ci riveleranno chi è disponibile a mettere al centro della sua azione politica il futuro della nostra Regione, e chi invece vuole utilizzare le elezioni politiche come occasione per contare i propri voti in vista delle prossime elezioni regionali.

Per l’UVP
Il Presidente
Elisa BONIN