Formazione politica

Les Collectivités Locales et leur rapport avec la Région

Venerdì 10 febbraio 2017

avrà luogo un nuovo appuntamento di formazione aperto a tutti organizzato dall'UVP, avente a tema

Les Collectivités Locales et leur rapport avec la Région

L'incontro si svolgerà dalle ore 18,30 alle ore 20,00 presso la Sala riunioni de La Gabella a Jovençan. È richiesto a tutti i partecipanti un cenno di conferma all'indirizzo segreteriauvp@gmail.com

Le Statut et les compétences statutaires

Secondo appuntamento di formazione UVP.

Sabato 28 gennaio 2017

avrà luogo il secondo appuntamento di formazione organizzato dall’UVP avente a tema

Le Statut et les compétences statutaires.

L’incontro si svolgerà dalle ore 10,30 alle ore 12,00 presso la sala riunioni de la Gabella a Jovençan, ed è aperto a tutti. Chi volesse prendervi parte è invitato ad iscriversi presso la segreteria del Movimento all’indirizzo segreteriauvp@gmail.com entro venerdì sera.

La Formazione nel Movimento: Autonomia ed Amministrazione

  Alla fine del 2016, l'Union Valdôtaine Progressiste annunciava un'importante iniziativa da mettere in pratica all'interno del Movimento. Si trattava di un processo formativo per gli iscritti UVP da tenersi con una serie di giornate di apprendimento specifiche durante l'arco dell'anno seguente. Gli argomenti coperti dall'iniziativa vanno dalle radici storico-culturali del territorio, le motivazioni che lo legano ad un'Autonomia che risale al Medioevo fino ad arrivare ai giorni nostri, alle strutture organizzative della Regione in quanto ente di Governo del territorio stesso. In altre parole si intende affrontare e divulgare, spiegandole, quelle che sono le ragioni storiche, culturali, linguistiche e giuridiche  della Valle d'Aosta. Il 13 gennaio scorso si è svolto alla Gabella – Jovençan, il primo degli incontri in questione che ha affrontato la questione Autonomia con - docente d'eccezione - Dino Viérin. Due ore sono chiaramente importanti per affrontare la questione ma non sufficienti per dipanare un argomento che dovrebbe di per sé essere oggetto di corsi scolastici fin quanto meno dalle scuole medie. Il momento è stato però importante sia per creare attenzione e curiosità per ulteriori approfondimenti, sia per definire gli elementi storicamente importanti ed i nodi di svolta decisivi che hanno condotto il percorso evolutivo regionale in una direzione invece che un'altra. Le famose sliding doors così presenti tanto nella storia quanto nella vita. L'arco di tempo coinvolto nel processo di crescita dell'Autonomia ricopre 1400 anni circa. Questi parte dal 575 dopo Cristo fino alla fine della seconda guerra mondiale ed al trattato di Parigi del 1948, della garanzia costituzionale per l'Autonomia Valdostana e dello Statuto. Un percorso che – se vogliamo parlare dell'origine della francofonia valdostana - parte dalla cessione del territorio a Gondrano – re Merovingio – da parte dei Longobardi fino all'integrazione nel ducato di Borgogna in seguito, eventi alla base dell'utilizzo del francese e del provenzale nel territorio. Nel 1561, poi, il francese diventa ufficialmente la lingua del territorio. Se intendiamo invece ripercorrere le tradizioni dell'Autonomia, almeno a livello di atti ufficiali, eccoci alla Charte des Franchises (1191) che rappresenta il punto di partenza verso una sostanziale autodeterminazione della Valle d'Aosta e che si consolida ulteriormente fra il 1561 ed il 1775. Un lento, ma progressivo, accostamento della lingua italiana, invece, parte dall'unità d'Italia, 1860, quando negli atti amministrativi il francese viene lentamente sostituito. La fine della prima guerra mondiale, grazie alle politiche di Wilson che premiavano, sollecitandone il riconoscimento, le specialità ed il regionalismo alla base delle dottrine di don Sturzo (fondatore della D.C.), nasce la prima idea di Regione autonoma e si formano la Ligue Valdôtaine, la Jeune Vallée d'Aoste e Le Groupe d’action régionaliste del 1925. Il black-out imposto dal fascismo sulla questione, cessa naturalmente con la caduta definitiva del regime. Quel periodo meriterà certamente maggiori approfondimenti perché teatro di incroci storici importanti per la Valle che vanno dalla presenza militare francese venuta meno per la posizione degli alleati (americani in particolare) fino all'inclusione definitiva della Valle nel territorio italiano con i decreti luogotenenziali, la concessione delle acque al territorio per 99 anni fino appunto alle garanzie costituzionali, unica assicurazione ancora in favore dell'Autonomia e della Specialità, ed allo Statuto. Un volo d'uccello su una storia assai più profonda che meriterà senz'altro altri appuntamenti, oltre agli approfondimenti personali. Ed infatti già il 28 gennaio prossimo, di nuovo alla Gabella; ecco i prossimi incontri: Sabato   28 gennaio, dalle 10.30 alle 12.00 Le Statut et les Compétences Statutaires Venerdì 10 febbraio dalle 18.30 alle  20,00 Les Collectivités Locales et leur rapport avec la Région. Ci sarete?

Maurizio Moscatelli per il Comité de Rédaction UVP

 

Les raisons historiques, culturelles, linguistiques et juridiques de l’Autonomie

Primo appuntamento di formazione

Venerdì 13 gennaio 2017 si svolgerà il primo appuntamento di formazione organizzato dall'UVP avente a tema

Les raisons historiques, culturelles, linguistiques et juridiques de l'Autonomie

L'incontro si svolgerà dalle ore 18,30 alle ore 20,00 presso la sala riunioni de la Gabella a Jovençan, ed è aperto a tutti. Chi volesse prendervi parte è invitato ad iscriversi presso la segreteria del Movimento all'indirizzo segreteriauvp@gmail.com entro venerdì alle h 12,00

Una giornata di formazione

per sindaci, assessori e consiglieri comunali

Union Valdôtaine Progressiste: Una giornata di formazione per sindaci, assessori e consiglieri comunali.

Trenta fra sindaci, assessori e consiglieri comunali si sono dati appuntamento a Pontey, sabato 26 novembre 2016, per il corso sull’armonizzazione dei bilanci degli Enti Locali. Quello di quest'oggi è stato il primo di una serie di incontri di approfondimento destinati  agli amministratori comunali, nato su richiesta degli stessi amministratori che fanno riferimento all'UVP. Questi incontri tematici hanno l'obiettivo di accrescere le competenze dei partecipanti sulle materie di principale interesse comunale e sono finalizzati all'acquisizione di strumenti idonei a governare al meglio il proprio territorio. Quello della formazione degli amministratori locali è un tema che assume sempre più importanza di fronte ai continui cambiamenti normativi e di scenario sociale e economico degli ultimi anni, che impongono di identificare con attenzione le priorità della spesa per continuare a erogare servizi adeguati ai cittadini. I prossimi temi che verranno affrontati dall'UVP saranno: i modelli di sviluppo delle gestioni associate, le diverse opportunità di finanziamento per gli Enti locali, Cultura e Turismo per ripartire. Ricordiamo infine che l'UVP, a breve, darà avvio ad un ulteriore ciclo di appuntamenti, aperti alla cittadinanza, che andranno  a toccare varie tematiche: les raisons historiques, culturelles, linguistiques et juridiques de l’Autonomie; le Statut et les compétences statutaires; les institutions valdôtaines; les collectivités locales et leur rapport avec la Région; l’organisation financière de la Région et des collectivités locales; le bilinguisme et l’organisation scolaire; le budget et le bilan de la Région et des collectivités locales. Per dettagli ed iscrizioni consultare il sito UVP. Grazie per la collaborazione. Aosta, 26 novembre  2016

Referente Conseil des Élus e Vice presidente UVP Fabio Marra


Corso di formazione per amministratori

Egregi Amministratori Progressisti, UVP in occasione degli incontri del Conseil des Élus ha rilevato la necessità di formazione riferita a Voi amministratori su alcune tematiche specifiche. A seguito della rielaborazione di questo bisogno oggi UVP è in grado di proporVi una prima formazione in materia di bilancio.

L'evento formativo si terrà

SABATO 26 NOVEMBRE

dalle ore 9,30 alle ore 13,00 a PONTEY presso la sala del Consiglio Comunale

Gli argomenti trattati saranno i seguenti:

  1. Introduzione: L’armonizzazione dei bilanci pubblici.
  2. I nuovi documenti di programmazione di bilancio.
  3. Le nuove regole di gestione delle entrate e delle spese.
Potete confermare la vostra partecipazione alla formazione direttamente a questo indirizzo email oppure telefonando a Fabio al n. 3388275675 oppure a Sabina al n. 3200528926. Siete inoltre invitati ad allargare l'invito, ove lo riteneste opportuno, agli amministratori indipendenti del Vostro Comune. Certi di aver fatto cosa gradita rimaniamo in attesa di ricevere al più presto, e comunque entro martedì 22 novembre, le vostre adesioni. Un cordiale saluto.

Fabio Marra Referente Conseil des Élus


Pour une conscience autonomiste

Crediamo sia importante di questi tempi fornire occasioni di dibattito e momenti formativi a chi abbia voglia di avvicinarsi al mondo della politica e che mai come ora, in una fase di grande attacchi da parte del governo centrale alle Autonomie, sia fondamentale essere preparati su questioni statutarie, identitarie e storico-culturali della Valle d’Aosta. Ecco perché ci è sembrato quanto mai importante offrire a tutti un’opportunità di approfondimento di tali temi per meglio conoscere la storia della nostra autonomia speciale. Conoscere per riflettere, ma anche conoscere per dibattere e per poter rilanciare idee, suggestioni, interesse. Sulla base di queste riflessioni e nel pieno rispetto del mandato del nostro Presidente che nella relazione programmatica di insediamento alla Presidenza UVP ha sottolineato l’importanza della formazione, abbiamo deciso come Conseil de Direction di sottoporre all’attenzione del Conseil des Communautés riunitosi l’altra sera la proposta di una formazione permanente per i progressisti (ma non solo). La proposta si rivolge infatti agli iscritti e ai simpatizzanti ma anche a coloro che, interessati, decideranno di partecipare ai differenti moduli del percorso formativo che all’unanimità gli organi di UVP hanno deciso di proporre a partire dalla fine di novembre 2016. I moduli che avranno una durata media di 2 ore, si svolgeranno in lingua francese ed italiana nei mesi tra novembre 2016 e marzo 2017, in orario serale (18.30-20) o nella mattinata del sabato (10-11.30) e saranno fruibili gratuitamente previa iscrizione effettuata telefonicamente al siège o via mail.
Questo il programma, in via di definizione:
  • Les raisons historiques, culturelles, linguistiques et juridiques de l’Autonomie;
  • Le Statut et les compétences statutaires;
  • Les institutions valdôtaines;
  • Les collectivités locales et leur rapport avec la Région;
  • L’organisation financière de la Région et des collectivités locales;
  • Le bilinguisme et l’organisation scolaire;
  • Le budget et le bilan de la Région et des collectivités locales.
Charvensod, le 28 octobre 2016

Le Conseil de Direction de l’Union Valdôtaine Progressiste


Terza Giornata di Formazione “Res Publica”

Il gruppo UVP Aosta 1 propone la

Terza Giornata di  Formazione / Informazione

destinata a tutti coloro i quali desiderino approfondire le tematiche legate alla  Res Publica. L'incontro gratuito e aperto a tutti.
L'appuntamento è per 

sabato 31 maggio

  prossimo a La Gabella di Jovençandalle 9 alle 17,00 ca.
Tema di questa terza giornata di Atelier curata da  Luciano Caveri sarà:

Il cammino dell'integrazione europea.

Il corso di formazione verte sulla situazione attuale, inquadrata storicamente e nelle linee legislative, economiche e culturali, dell'Unione europea, vista da una prospettiva valdostana.
Non si tratterà solo di una serie di lezioni, ma di una giornata partecipativa e coinvolgente con un "fil rouge" che permetterà sia di apprendere elementi essenziali sui temi all'attenzione dei partecipanti, ma anche di potere, nell'occasione, dibattere su un insieme di questioni di grande interesse. H 9 apertura Luciano Caveri, già parlamentare europeo e membro del Comitato delle Regioni: introduzione sul tema, sfide per la Valle d'Aosta in Europa e spiegazione tecniche di animazione della giornata H 9.30 Davide Donati, capo dell'Ufficio del Piemonte di Bruxelles e già Capo di gabinetto Presidenza Valle d'Aosta: il punto della situazione sullo stato dell'Unione europea. Segue animazione questions-réponses H 10.30 Claudio Bredy, dirigente Regione Valle d'Aosta: il caso emblematico dell'agricoltura Segue animazione questions-réponses H 11.30 Federico Martire, economista: Euro sì, euro no: un tema al centro dell'attenzione Pausa lavori e pranzo H 14 Mara Ghidinelli, esperta di diritto comunitario: i fondi europei Segue animazione questions-réponses H 15 Nicholas Evrard, Sécrétaire général de l'Association européenne Élus de la montagne: les montagnes et les Alpes en Europe Segue animazione questions-réponses
Chi fosse interessato a partecipare a questa terza giornata potrà compilare (entro e non oltre il 29 maggio) la scheda di partecipazione alla giornata del 31/5 che verrà fornita direttamente dalla segreteria.