Le liste comunali sostenute da UVP

VALDIGNE

 La Salle  Lista Civica La Salle - Futuro Comune
 Morgex  Noi con Voi per Morgex

GRAND PARADIS

 Avise  Allez Avise
 Aymavilles  Lista Civica Aymavilles 2015
 Cogne  Tous pour Cogne Cogne pour Tous
 Introd  Alternativa per Introd - Alternative pour Introd
 Rhêmes-Nôtre-Dame  Rhêmes-Nôtre-Dame
 Rhêmes-Saint-Georges  Nos Idees sont les votres
 Saint-Nicolas  Pour/Per Saint Nicolas
Saint-Pierre Impegno e partecipazione
 Sarre  Insieme per Sarre
 Valgrisenche  Unis on Reussit
 Villeneuve  Travaillèn Eunsemblo Villeneuve

GRAND COMBIN

 Allein  Autonomie Communale pour le progres d’Allein
 Doues  Insieme per Doues
 Gignod  Vivre Gignod
 Roisan  Vivere/Vivre Roisan
 Saint-Oyen  Saint-Oyen - Travalli Eunsemblo
 Saint-Rhemy-en-Bosses  Saint-Rhemy-en-Bosses noi ci crediamo

MONT EMILIUS

 Brissogne  Pour le Pays Brissogne
 Charvensod  Insieme per/Ensemble pour Charvensod
 Fénis  Per Fénis/Pour Fénis/Pè Fèn-ic
 Gressan  Esprit Gressaen/Gressan nel Cuore
 Jovençan  Jovençan 2.0
 Nus  Nus
 Quart  Lista Civica Quart
 Saint-Christophe  Unis pour le Pays
 Saint-Marcel  Amministrare insieme/Administrer Ensemble

MONTE CERVINO

 Antey-Saint-André Noi per Antey/Nous pour Antey
 Chambave  Uniti per Chambave/Unis pour Chambave
 Chamois  Chez-moi c’est Chamois
 Châtillon  Lista Lanaro/Daudry
 Emarèse  Ensemble, insieme, insembio
 Saint-Denis  Saint-Denis Uni
 Saint-Vincent  Borgio e Treves e Saint-Vincent
 Torgnon  Il paese che vorrei… Torgnon
 Valtournenche  Valtournenche Breuil-Cervinia, terra cuore avvenire

EVANÇON

 Challand-Saint-Anselme  Pour le Pays Challand-Saint-Anselme
 Challand-Saint-Victor  Insieme per Challand-Saint-Victor
 Champdepraz  Insieme si può per il futuro di Champdepraz
 Issogne  Per Issogne, Pour Issogne e Pe Issouegne
 Verrès  Verrès per Tutti

MONT ROSE

Champorcher Champorcher Avant Tout
 Hône  Hône unis pour notre pays
 Donnas  Libertà e Partecipazione
 Pont-Saint-Martin  J’aime Pont-Saint-Martin
 Fontainemore  Il paese che vorrei, tradition et innovation

WALSER

Gressoney-Saint-Jean  Insieme con Gressoney, Zéeme Mé Greschòney
 Gressoney-La-Trinité  Per Trinité/Fer Z’Land

Comice d’Ouverture
élections municipales Aoste 2015

Aoste qui renaît, Aoste qui revient, Aoste qui revit. Aoste, capitale enfin d'une Vallée d'Aoste apaisée.

Ouverture

Lundi 20 Avril 2015

Aoste, Théâtre de la Ville, 20h45


Comunicato stampa
del 7/4/2015

Aosta, lì 7 aprile 2015
 
La commissione politica, il Conseil de Direction dell'UVP e il candidato sindaco Etienne Andrione annunciano che il candidato vice sindaco per le elezioni comunali di Aosta è Daniela Piassot, architetto e insegnante, autonomista, stimata espressione della società civile, con ampia competenza amministrativa.

Aosta, orizzonte 2020

Aosta 2.0, se dovessimo usare un termine alla moda per designare l'innovazione. Oppure potrebbe essere Aosta 2020, che è l'orizzonte di questa legislatura comunale. Il rinnovamento può avvenire sempre e solo con delle radici solide ed è quanto proponiamo non nella logica litigiosa del "contro" ma "per" la città di Aosta, che è degli aostani e dei valdostani tutti. Ci riteniamo soddisfatti per la rosa di canditure che sono emerse ieri nell'incontro delle forze politiche UPV, Alpe e L'altra Vda, come pure per i punti programmatici su cui il nostro movimento sta lavorando con serietà e entusiasmo per un programma di lista e di coalizione che sia concreto, ma che guardi al futuro, conscio della crisi economico-finanziaria esistente e dell'ormai impellente necessità di programmazione e di visione, fresco e moderno nelle proposte e nelle idee. Puntiamo ad una proposta per questa campagna elettorale che sia nella scelta delle persone e nella proposta dei contenuti coraggiosa. Crediamo infatti che Aosta si meriti finalmente qualcosa di nuovo e di diverso e ciò possa avvenire anche attraverso la proposta di figure apicali che siano davvero il simbolo di una reale volontà di cambiamento, del rispetto per la cultura e l'ambiente, fuori dalle logiche di interesse di partito e personali, con un'attenzione particolare alla produzione di una nuova economia e alla tutela del cittadino.

Il Conseil de Direction dell'UVP


Di cosa ha realmente bisogno Aosta?

Di cosa ha realmente bisogno Aosta?

Aosta ha bisogno di un candidato sindaco libero, indipendente e non appartenente a partiti nazionali. Aosta ha bisogno di un sindaco non legato a lobby. Aosta ha bisogno di un sindaco autonomista, non calato dall'alto o imposto da Roma, frutto di qualche accordo nazionale alle spalle dei valdostani. Aosta ha bisogno di un sindaco nuovo, giovane e frizzante. Aosta ha bisogno di un sindaco proveniente realmente da Aosta, che viva e conosca la città. Aosta ha bisogno di figure apicali in cui le donne siano realmente rappresentate, con almeno una donna, perché le donne si valorizzano anche così, e non solo a parole. Aosta ha bisogno di figure apicali non legate ad interessi. Aosta ha bisogno di cultura, di colore e di prospettiva. Ma soprattutto Aosta ha bisogno di CAMBIAMENTO. Noi ci siamo.

Laurent Viérin


Il vento del cambiamento

La vittoria di Renzi in Italia incarna il cambiamento tanto auspicato e di cui tutti abbiamo bisogno. Un vento, soffiato anche sulla Valle d'Aosta, e che arriverà malgrado qualcuno si ostini a rimanere attaccato al potere. Il risultato delle elezioni Europee, infatti, anche in Valle, conferma la volontà di cambiamento e rinnovamento che esiste nella comunità. Su elezioni snobbate come quelle per il rinnovo del Parlamento Europeo, le forze del cambiamento ottengono un risultato molto positivo e chi è stato assente da questa competizione non ha inciso particolarmente, neppure  sull'astensionismo. Il risultato del voto ci fa quindi ribadire che il cambiamento ha vinto, che le forze della ex maggioranza non sono state in grado neppure di esprimere un candidato, e che la vera alternativa continua ad essere rappresentata dalle forze della "Renaissance".

Laurent Viérin


Rivedere la mobilità nella nostra Regione

Mentre L’Europa apre le porte al trasporto ferroviario perché meno inquinante, più economico, sostenibile e sicuro per i cittadini rispetto a quello su gomma, la Valle d'Aosta si trova con l'autostrada più cara d'Europa e una linea ferroviaria con tempi di percorrenza da terzo mondo. La coalizione UVP, Alpe e PDVdA che sostiene l’Eurocandidato Luca Barbieri ritiene, affinché la Valle d’Aosta non sia “Carrefour d’Europe” solo negli slogan, che si operi rapidamente per una profonda revisione e riorganizzazione della mobilità nella nostra Regione procedendo ad un raddoppio selettivo dei binari e ad una più complessiva visione strategica che ponga al centro della mobilità il trasporto pubblico.

Barbieri Tour.
Un candidato in bicicletta
per le Elezioni europee

loghi_europee_2014
L'iniziativa BARBIERI TOUR partirà alle 9 da Courmayeur: previste 6 tappe, con l'arrivo in programma alle ore 17,30 a Pont-Saint-Martin

Un candidato in bicicletta, un camper al seguito e 6 tappe

per incontrare i valdostani lungo il percorso da Courmayeur a Pont-Saint-Martin. È il BARBIERI TOUR, il comizio itinerante su due ruote che Luca Barbieri, candidato della coalizione democratica, autonomista e progressista all'interno della lista PD per la circoscrizione Italia Nord- Occidentale, affronterà sabato prossimo 17 maggio, con partenza alle ore 9 dal piazzale degli autobus di Courmayeur e arrivo previsto alle ore 17,30 presso la piazza del ponte di Pont-Saint-Martin. L'iniziativa prevede un totale di sei tappe. Dopo Courmayeur, la carovana guidata da Barbieri farà sosta a Villeneuve (alle ore 10 presso il piazzale della Chiesa), quindi giungerà all'Arco di Augusto di Aosta alle ore 11,30. Nel pomeriggio, Barbieri arriverà in bici a Saint-Vincent (ore 14 in via Chanoux), quindi proseguirà per Hône (ore 16 alla piazza del Comune) e infine giungerà a Pont-Saint-Martin alle ore 17,30 presso la piazza del Ponte.

Per la coalizione Autonomista Democratica e Progressista

Alessia Favre (UVP)

Piero Floris (ALPE)

Fulvio Centoz (PD VdA)


Luca Barbieri: la Valle d’Aosta in Europa

Luca Barbieri, insegnante aostano, attivo nel mondo della cooperazione e del no-profit è il candidato scelto da UVP, ALPE e PD VdA, PSI per le elezioni europee del 25 maggio. È stata così ribadita la validità della coalizione autonomista democratica e progressista quale unica e vera alternativa all’attuale maggioranza regionale e cardine attorno a cui costruire un nuovo progetto politico per la Valle d’Aosta. La coalizione si schiera nell’area del Centro Sinistra, inserendo il candidato che la rappresenta nella lista del Partito Democratico per la circoscrizione Nord Ovest. Il programma ruota attorno alla valorizzazione delle peculiarità della Valle d’Aosta (cultura, ambiente e tradizioni alpine), allo sviluppo di un’economia ecocompatibile e alla ricerca di forme nuove di sinergia tra regioni e comunità dell’arco alpino, con le quali si desidera sviluppare un’azione comune. Per seguire Luca Barbieri, cliccate sulle icone qui di seguito e, per essere sempre aggiornati sull'argomento, ricercare l'hashtag #VDAinEU su Twitter